Non esiste una strada verso la felicità la felicità è la strada

venerdì 15 giugno 2012

DA LEVANTO A VERNAZZA

14 Giugno 2012
Contrariamente a quanto programmato alla partenza,invece di terminare il percorso a Monterosso,abbiamo preferito proseguire fino a Vernazza dove nonostante ancora siano visibili i segni dell'alluvione dell'ottobre scorso, l'affabilità e la dignità delle persone riescono a nascondere qualsiasi disagio a chi si reca in quel posto e devo dire che ieri non eravamo pochi.Giunti in treno a Levanto abbiamo iniziato la nostra escursione a piedi   dirigendoci verso Punta Mesco.

                                                    Il Castello di Levanto XVI Sec.

                                        Levanto dal sentiero che conduce a Punta Mesco

                                                Il sentiero si fa sempre più spettacolare
                                                 In vista di Monterosso al Mare
                                                     Panorama sulle Cinque Terre
                                       Il Gigante sulla spiaggia di Fegina a Monterosso
                                                          La spiaggia di Fegina

                                                  Un caratteristico angolo di Monterosso

Dopo una breve visita al vecchio borgo,abbiamo ripreso il nostro cammino lasciandoci ben preso Monterosso alle spalle sempre con ampi e spettacolari panorami sul mare




                                              In vista di Vernazza meta della nostra escursione






6 commenti:

Vera Luiza Vaz ha detto...

Que belos lugares, Giuliano!!
Impressionante esta jornada!Montanha e mar, combinação perfeita numa paisagem!
Parabéns!
Abraço!

francescomaffei ha detto...

Sempre belle foto, Giuliano; un poco ti invidio....hai tempo per camminare e viaggiare...a presto

Cinzia ha detto...

Caro Giuliano, mi vergogno a dirlo, ma pur essendo spezzina, non ho mai percorso le cinque terre a piedi. Eppure vedendo le tue foto mi rendo conto di che meraviglia è questa passeggiata, anche se mi pare piuttosto impegnativa...
La metterò in agenda per gli anni a venire.
Grazie per queste meravigiose suggestioni, che mi riportano alla mia terra e alla mia giovinezza: quanti ricordi!!
A presto
Cinzia

roberto ha detto...

sono sempre dei bei posti.Mi hai fatto tornare indietro di qualche annetto...

Il poeta sulle 23 ha detto...

Manca solo la foto di un bel piatto di testaroli al pesto, e siamo a posto....
Complimenti, Indiana Jones della Valdelsa!

Carmine Volpe ha detto...

che bello sono anni che non la facevo quella strada, gran bel reportage, grazie