Non esiste una strada verso la felicità la felicità è la strada

giovedì 29 dicembre 2011

IL CASTELLO DELLA CHIOCCIOLA E IL CASTELLO DI VILLA

Questi due Castelli vicinissimi fra loro si raggiungono seguendo la Superstrada Firenze Siena  fino all'uscita di Monteriggioni. Da lì seguire l'indicazione per Sovicille percorrendo la Cassia (SS2) ed appena giunti al bivio  per Sovicille nei pressi di un Bar troviamo l'indicazione La Chiocciola e vediamo già la sagoma dei castelli a metà collina.Il Castello di Villa ha dovuto la sua importanza nel Medioevo per la vicinanza della Via Francigena.Il Castello della Chiocciola ha una storia antica: insieme ai vicini fortilizi medievali di Strove e Montauto, serviva come avamposto di difesa per proteggere la repubblica di Siena dagli attacchi della rivale Firenze. La Chiocciola deve anche la sua notorietà ad un glorioso fatto d'armi: resistette agli attacchi dell'esercito austro-spagnolo al tempo della guerra di Siena nel 1555 cedendo solo con l'onore delle armi Il nome "Chiocciola"  viene attribuito alla scala "a chiocciola" all'interno della torre.










2 commenti:

Il poeta sulle 23 ha detto...

Bello, il castello della Chiocciola, ha dei torrioni, dall' architettura insolita, direi dallo stile nordico. Chissà, se gli antichi nobili, saranno stati stranieri???

gigi robi ha detto...

il castello della chiocciola è stato edificato attorno al 1300 dai normanni.
E' caratterizzato da una scala a chiocciola(appunto...)in pietra di notevole fattura.
Rimaneggiato parzialmente nel 1800 conserva nei suoi sotterranei una caverna abitata dai nostri antenati del paleolitico.
E' appartenuto ad alcune famiglie nobili senesi come i Turchi(notevole la somiglianza col palazzo Turchi di Siena)e i Brancadori.
Da questi passò all'inizio del 1900 all'inglese O'brien e poi alla famiglia Almagià di Roma che lo vendette nel 1930 alla famiglia che ancora oggi lo abita.